L’incontro di giovedì 15 scorso con i genitori della Scuola Alfieri

Relativamente all’incontro di giovedì sera, ed all’articolo apparso sull’edizione di ieri de “Il Gazzettino”, desideriamo specificare quanto segue:

pleasepointingAssociazione GPS è un ente che testimonia l’impegno dei giovani nel migliorare i servizi e le opportunità disponibili sul territorio. Obiettivo principale dell’Associazione è quello di rispondere alle esigenze che il territorio esprime, da momenti ricreativi alla promozione culturale. La definizione di associazione GPS come a carattere meramente “ludico” è riduttiva e smentita dai fatti: a fronte di alcuni eventi puramente ricreativi, Associazione GPS si è fatta promotrice di eventi di alto valore morale e culturale, come l’incontro-testimonianza “Be a Hero” sul valore della donazione del sangue e degli organi tenuto con AVIS e AIDO, la promozione culturale delle band musicali emergenti del territorio con “Zianigo Music Contest”, la partecipazione attiva alla consulta Attività Culturali e Scolastiche di Mirano dove siamo stati in prima linea nell’organizzazione della “Festa della Cultura” in piazza Martiri, per arrivare alla formazione vera e propria con il Corso di Scrittura Creativa in atto in questi giorni, che offre conoscenze e tecniche di scrittura semplicemente ignorate dai programmi scolastici italiani (non così in America ed in molti altri stati europei).

Il progetto aula studio risponde ad un’esigenza forte di spazi per lo studio che è stata manifestata dagli studenti del miranese, situazione che balza agli occhi visitando la Biblioteca Comunale di Mirano ed è salita pure agli onori della cronaca circa un anno fa, con la preoccupazione generale degli studenti miranesi per l’ipotesi di restringere gli orari di apertura della biblioteca stessa.

Lavoriamo sul progetto da oltre un anno con l’Amministrazione Comunale, proprio al fine di scongiurare ogni minimo rischio di disturbare l’attività didattica, riducendo la concessione agli orari non scolastici, prevedendo la vigilanza e la regolamentazione degli accessi, e comunque garantendo la pulizia e l’igenizzazione quotidiana di tutti i luoghi impiegati. Intendiamo rassicurare tutti riguardo i bagni, inclusi sicuramente nei luoghi che saranno igienizzati ogni sera, e delle cui chiavi in ogni caso al momento non siamo in possesso.

Siamo prontissimi a formalizzare in modo ancora più esplicito questi impegni, nei punti ove la convenzione in atto non convincesse, anche riformulandola e risolvendo i nodi prima che il progetto prenda il via. Allo stesso modo siamo disponibili a proseguire il proficuo dialogo che è iniziato con l’incontro di ieri sera, dopo il termine del quale tra l’altro la massima parte dei genitori intervenuti ci ha manifestato la propria comprensione dell’utilità del progetto ed il proprio sostegno all’iniziativa, sostegno di cui siamo grati.